16/11/12 Torniamo a parlare della Cimice dei letti

Ancora una volta parliamo di Cimex Lectularius o Cimice dei letti.
Intervenire sulle infestazioni da Cimici dei letti non è assolutamente facile. Ci si accorge solitamente del problema solo nel momento in cui la popolazione di parassiti ha già raggiunto densità elevate ed ha colonizzato in svariati punti, anche di difficile individuazione.
Pertanto occorre un efficace programma di intervento.
È importante ricordare che un’infestazione di cimici dei letti, non è da considerare un “incidente isolato”, ma piuttosto un potenziale rischio che richiede molteplici ispezioni accurate e trattamenti mirati, spesso più di uno, talvolta anche dell’intero appartamento o stabile. Il pericolo è particolarmente serio negli alberghi, hotel, dormitori, nei quali le misure di controllo dovranno necessariamente coinvolgere anche le aree dove è accumulata la biancheria usata oppure i locali dove sono custoditi i carrelli per la pulizia.
Studi recenti hanno evidenziato una scarsa efficacia di diversi principi attivi (in particolar modo dei derivati del piretro) e conseguenti fenomeni di resistenza. Non si esclude anche una repellenza da parte dei piretroidi, che indurrebbero le cimici dei letti addirittura a spostarsi ancor più in profondità dei loro rifugi, oppure a spostarsi in altre stanze. In ogni caso, possono rimanere inattivi anche per diverso tempo, evitando di venire in contatto con il principio attivo del trattamento chimico eseguito, rendendolo nullo.
Per queste e tante altre ragioni citate varie volte, noi di PBM utilizziamo trattamenti assolutamente eco attraverso il V3S (vapore saturo a 180°) eseguito da tecnici preparati su questo particolare insetto che sono in grado di individuare e scovare i focolai di infestazione.
Se hai un dubbio, o una certezza di essere vittima di un’infestazione di cimici dei letti, chiamaci subito, non esitare.

Pubblicato in Cimice dei letti